Intervista con il Direttore del vincitore del trivago Award Hotel Lirico

LinkedIn +

Lo scorso novembre abbiamo rivelato i vincitori dei trivago Awards 2019. Questi hotel e sistemazioni alternative offrono ai viaggiatori di oggi il servizio migliore e un’ottima esperienza di prenotazione.

Ora vogliamo presentarti alcuni degli albergatori più ambiziosi, che hanno fatto del loro meglio per aggiudicarsi questi premi. Lo scopo di queste interviste è duplice: da un lato vogliamo premiare la passione e l’impegno necessari alla gestione di un hotel, mentre dall’altro vogliamo riconoscere le sfide più comuni che gli albergatori devono affrontare.

In questa occasione, abbiamo parlato con Michelangelo Restagno, Direttore della struttura Hotel Lirico, che si è aggiudicata un trivago Award.

Il direttore dell’hotel vincitore del trivago Award ci parla di successo, di sfide e dell’importanza dei metasearch per la gestione alberghiera.


trivago: Congratulazioni per aver ricevuto il premio per la categoria trivago Awards – Prenotazioni dirette. Cosa ne pensi di questo traguardo e a cosa attribuisci il tuo successo?

“Grazie!! Da sempre abbiamo cercato di vendere il nostro prodotto in maniera più  autonoma possibile e tra le varie strategie che abbiamo provato trivago si è rilevato uno strumento indubbiamente valido.  Questo è un traguardo che ci fa piacere e che è il risultato di un lavoro di squadra, fatto costantemente, basato sull’ ascolto dei clienti con l’obiettivo di migliorare sempre, offrendo soluzioni esclusive ai clienti diretti, sia in termini di servizi che di prezzi. I traguardi non si raggiungono mai per caso.”

Quale ritieni che sia lostacolo principale che devi superare come albergatore ?

“L’ostacolo nel mercato online è rappresentato dal costo acquisizione delle prenotazioni con le Ota che dominano questo settore ma che sono al contempo un partner imprescindibile. Abbiamo deciso da anni ormai di intraprendere una via difficile ma stimolante che è quella di decidere noi come vendere il nostro prodotto e questo non è più possibile farlo solo con la SEO e l’SEM, ma è necessaria la presenza sui metasearch. E’ una lotta difficile perchè bisogna valutare bene che i costi dell’acquisizione diretta siano sempre competitivi affinché il gioco valga la candela.”

La tecnologia digitale è sempre più importante per lindustria alberghiera. Quali misure hai adottato per restare al passo con i tempi?

“Cerchiamo di essere sempre al passo dei tempi e nel limite del possibile. Un sito costantemente aggiornato con offerte ed eventi che si svolgono nella nostra città, essere presenti sui principali social, avere un booking engine tra i migliori in Italia e testare inoltre sempre i nuovi prodotti tecnologici e le nuove soluzioni che ci vengono proposte: alcune funzionano…altre no, ma le novità le valutiamo tutte.”

Che ruolo svolgono i metasearch nel migliorare la visibilità online del tuo hotel e nellaumentare le tue prenotazioni online?

Il metasearch è una delle poche vie che permettono all’hotel di competere con le Ota e che riescono a portare un cliente targhettizzato sul sito diretto.

“Il metasearch è una delle poche vie che permettono all’hotel di competere con le Ota e che riescono a portare un cliente targhettizzato sul sito diretto. Poi chiaramente una volta atterrato sul sito deve trovare quello che vuole trovare….cioè migliori condizioni che da qualsiasi altra parte…ecc ecc ma questa è un’altra storia.”

Direttore Restagno, grazie mille per questa intervista e ancora congratulazioni per il tuo trivago Award!

Vuoi ricevere tutti gli approfondimenti direttamente nella tua casella email?
Iscriviti subito alla nostra newsletter!


Partecipa ai trivago Awards dell’anno prossimo

I trivago Awards premiano ogni anno gli hotel e le sistemazioni alternative più apprezzate e con migliori risultati su trivago.

Registrandoti gratuitamente su trivago Business Studio, puoi visualizzare la reputazione online del tuo hotel e scoprire come migliorare il tuo punteggio in tempo per i trivago Awards 2020.

 

Associa subito la tua struttura al tuo profilo trivago.

Scopri di più
CONDIVIDI

Lascia un commento