L’ABC dei social media: tutto quello che un albergatore deve sapere sugli hashtag

Se hai un minimo di familiarità con il mondo dei social media, ti sarai sicuramente imbattuto nel simbolo # (meglio conosciuto come hashtag) seguito da una parola o da una breve frase, senza spazi né maiuscole. Ti sei mai chiesto cosa significa o a cosa serve?

Proviamo a capire insieme di cosa si tratta e come sfruttare questo strumento per pubblicizzare la tua struttura. Gli hashtag sono una delle risorse più importanti nel campo dei social media e sono completamente gratuiti! 

Breve introduzione agli hashtag

Nel 2007, il simbolo del “cancelletto” (il famoso “hashtag”) è stato utilizzato per la prima volta per raggruppare i tweet (i post di Twitter) in base ai contenuti e facilitare la ricerca di un determinato argomento da parte degli utenti. Con più di 500 milioni di tweet pubblicati ogni giorno (articolo in inglese), la popolarità degli hashtag è in continua crescita.

E il loro successo non è di certo confinato a Twitter! Gli hashtag vengono utilizzati in tutti i principali social media, per cui gli albergatori possono sfruttare questi utilissimi strumenti sui loro canali social per promuovere al meglio i loro brand e le loro strutture.

Perché gli hashtag sono così importanti per il tuo hotel?

Gli hashtag aumentano la visibilità online di una struttura e, di conseguenza, la possibilità di ricevere prenotazioni.

I principali brand puntano sugli hashtag più seguiti dagli utenti del web su Instagram e Twitter. Utilizzandoli, riescono a rimanere sempre connessi con un pubblico ampio e variegato come quello di internet.

Inoltre, gli hashtag più popolari sono proprio quelli dedicati a hobby e passatempi come i viaggi. Ecco perché devi sfruttare questo utilissimo strumento per migliorare la tua attività!

Ti basterà capire quali sono gli hashtag più cercati dai viaggiatori. Dopodiché, potrai utilizzarli come meglio credi all’interno dei tuoi post per provare ad attirare l’attenzione di potenziali ospiti e aumentare la visibilità del tuo brand.

Come faccio ad aggiungere un hashtag al mio post?

Devi solo digitare il simbolo # davanti a una parola o a una frase (senza spazi). Puoi utilizzare numeri ma non caratteri speciali come, ad esempio, “&” o i simboli di valute.

E soprattutto, non cadere nella tentazione dell’uso indiscriminato di hashtag: esistono delle regole ben precise per sfruttare al meglio ogni singola “etichetta”.

Quali sono gli hashtag più adatti per il mio hotel?

Esistono hashtag più popolari di altri, ma non per questo più indicati per un’attività come la tua. Tu vuoi rivolgerti a un pubblico ben preciso. Anziché puntare sugli hashtag più gettonati del momento, prova a pensare a quelli che solo alcuni viaggiatori cercherebbero. Considera, ad esempio, che su Instagram ci sono più di 120 milioni di post con il tag #travel, mentre #travelingtheworld e #travelitaly ne contano “soltanto” 200.000 e 88.000.

Perciò, se il tuo hotel si trova in Italia ha molto più senso per te utilizzare l’hashtag #travelitaly.  In questo modo, attirerai l’attenzione di viaggiatori che potrebbero poi diventare tuoi ospiti.

Naturalmente, all’interno di ogni post puoi utilizzare anche più hashtag contemporaneamente. Prova a puntare su quelli dai contenuti emotivi (qualcosa come #wishyouwerehere) e su quelli che descrivono la tipologia della tua struttura (ad esempio #luxuryhotels o #bedandbreakfast).

Ecco un elenco dei vari hashtag che puoi utilizzare quando pubblichi un post sui principali social network.

Hashtag che attirano l’attenzione dei viaggiatori puntando sulle emozioni

#wishyouwerehere: metti in mostra il tuo hotel e la sua posizione

#wanderlust: spiega perché il tuo paese o la tua città hanno qualcosa in più

#doorsoftheworld: la foto dell’ingresso è il biglietto da visita del tuo hotel

#letsgoeverywhere: comunica ai tuoi ospiti quali sono le principali attrazioni della zona

#morningslikethese: le prime luci del giorno sono le migliori per scattare una foto al tuo hotel

#darlingescapes: hashtag imperdibile se il tuo hotel offre una vista mozzafiato e ogni tipo di comfort

Hashtag che descrivono la tua struttura spiegando cosa offre

#bedandbreakfast: l’hashtag perfetto per un B&B

#hoteldeals: ideale per chi offre pacchetti spa o altri servizi extra

#luxuryhotels: attira l’attenzione dei viaggiatori che vogliono solo il massimo del comfort

#poolside: ogni ospite sogna di concedersi un bel tuffo in piscina

#hotelroom #hotelsuite #hotelpool #hotellobby #hotelbar: hashtag da inserire nei post che mostrano le camere e i servizi dell’hotel

Hashtag dedicati alle ultime tendenze in materia di lifestyle 

#liveauthentic: spiega cosa rende davvero speciale la tua struttura

#picoftheday: pubblica ogni giorno una foto che rappresenti al meglio il tuo hotel

#nothingisordinary: simile a #liveauthentic

#livethelittlethings: condividi le immagini quotidiane della tua struttura e dei tuoi ospiti

#neverstopexploring: convinci i viaggiatori a scegliere il tuo paese o la tua città

#travelgram: una cartolina virtuale della tua struttura

#unlimitedparadise: mostra cosa rende il tuo hotel così straordinario

#instapassport: metti in mostra le bellezze della tua regione

#cntravelereats: pubblica foto dei piatti tipici della zona e fatti notare dal team di gourmet di Condé Nast

Come faccio a creare un hashtag specifico per il mio hotel?

Ricorda che puoi sempre creare un hashtag specifico per il tuo hotel per pubblicizzare offerte e promozioni stagionali e mostrare lo stile di vita che si respira presso la tua struttura.

Ecco alcuni utili consigli su come creare un hashtag che promuova al meglio il tuo brand e attiri l’attenzione dei viaggiatori:

  • Dai un’occhiata agli hashtag che gli altri hotel utilizzano già e scopri quali sono i più gettonati.
  • Stabilisci quali sono gli argomenti più significativi per il tuo brand.
  • Pensa a come puoi suscitare una reazione emotiva da parte dei tuoi potenziali ospiti.
  • Punta su frasi a effetto in grado di trasmettere al meglio il senso di unicità del tuo hotel.
  • Scegli uno o due tag tra quelli che credi possano andar bene per la tua struttura, utilizzali all’interno dei tuoi post e testa il loro successo.

 

Ad esempio, se hai un B&B in mezzo a un vigneto, potresti optare per una soluzione come #enjoylifeonavineyard.

SUGGERIMENTO: se il tuo hotel ha già uno slogan o una campagna attualmente in corso, utilizzali come hashtag.

Una volta che avrai scelto i tuoi hashtag, invita i tuoi ospiti a inserirli nei loro post sui principali social network, così potrai cercarli e condividerli più facilmente.

Cos’altro c’è da sapere sul mondo degli hashtag?

Per aumentare le probabilità di visualizzazione del tuo post, inserisci più tag contemporaneamente. Puoi utilizzarne anche 5 o 10 all’interno dello stesso post per provare ad attirare l’attenzione del maggior numero possibile di utenti.

Punta sugli hashtag significativi e non troppo generici. Se ad esempio scegli #travel, già presente in un’infinità di post nella maggior parte dei social network, le probabilità di visualizzazione saranno minori.

Piuttosto, pensa a una combinazione di tag in grado di descrivere al meglio la tua struttura e i servizi offerti. Associando il tuo hotel a una determinata “etichetta”, la sua visibilità online non potrà che aumentare! Ricorda sempre di comunicare ai tuoi ospiti quali sono gli hashtag tipici del tuo hotel lasciandolo scritto in reception o nelle stanze.