Come ripartire dopo il Coronavirus: una strategia per rilanciare la distribuzione alberghiera

Gli hotel di tutto il mondo sono tra i più danneggiati dal Coronavirus (COVID-19). Ora più che mai, è fondamentale fare le mosse giuste per gestire una situazione in rapida evoluzione e crescere anche in questo difficile scenario.

Nella nostra serie Come ripartire dopo il coronavirus, ti aiuteremo a definire i passaggi per rimettere in moto la tua attività quando la crisi sarà alle spalle e si tornerà alla normalità. Non dovresti concentrarti solo sulla risposta alla situazione attuale, ma pianificare in vista della ripartenza e della fase successiva.

Continua a leggere per scoprire come creare una strategia vincente per rilanciare la distribuzione alberghiera in 3 semplici passaggi e conquistare la domanda post-crisi nel settore ricettivo.

Scegli un mix di distribuzione equilibrato

Diversificare i canali di vendita è sempre stato importante per gli hotel. La distribuzione è cruciale per avere più prenotazioni, ma la situazione attuale impone agli hotel di trovare il giusto mix per far crescere i guadagni.

Secondo la ricerca The Effects of Distribution Channels on the Selling Prices of Hotels in Time of Crisis (pagina in inglese), più gli hotel diversificano i propri canali, meno saranno colpiti nei periodi di crisi. Pertanto, gli hotel che si affidano a un unico canale avranno più difficoltà a ripartire di quelli che hanno diversificato al meglio la loro distribuzione, affidandosi sia a soluzioni dirette, tra cui il metasearch e il sito web, sia indirette come i siti di prenotazione.

Nel settore alberghiero, meno sono gli intermediari meglio è: oggi questo è vero più che mai perché è fondamentale comunicare direttamente con i viaggiatori e consolidare il rapporto con loro. Inoltre, il settore dei siti di prenotazione è diventato molto più complesso e costoso che in passato. Durante la crisi, i principali siti di prenotazione hanno obbligato gli hotel a rimborsare ai viaggiatori le tariffe non rimborsabili anziché proporre modifiche alle prenotazioni. Il risultato? Una maggiore confusione degli ospiti e un ulteriore stress per gli albergatori e il personale in un periodo già difficile.

In breve, per creare il mix di distribuzione perfetto in una fase critica si dovrebbe mirare più alle prenotazioni dirette, riducendo però anche la dipendenza con una presenza intelligente su diversi siti di prenotazione.

Oltre a descrivere come le proprietà si stiano sforzando per ottenere più prenotazioni dirette grazie alle innovazioni digitali, lo studio Independent Lodging Properties and Online Marketplace  (articolo in inglese) ha individuato dei canali di distribuzione efficienti: il metasearch, un sito web ideato al meglio e un booking engine funzionale.

Scopri come puoi migliorare la tua distribuzione diretta affidandoti a Rate Connect per far conoscere le tue tariffe dirette a milioni di viaggiatori su trivago:

 

Dai più visibilità alle tue tariffe dirette ufficiali e aumenta le prenotazioni.

Scopri di più

 

Il tuo target… beh potrebbe in parte cambiare

Come tutti gli albergatori, anche tu sai benissimo qual è il tuo target, ma nella fase post-crisi non è detto che sarà lo stesso. Prendiamo l’esempio della Cina continentale, qui il settore alberghiero ha già iniziato a dare i primi segni di ripresa.

Nel suo report  (in inglese) sul livello di occupazione degli hotel nella Cina continentale dopo la crisi, STR sottolinea come la maggior parte di quel 31,8% di presenze alberghiere a fine marzo sia legata ai viaggi aziendali, soprattutto all’interno della stessa provincia, e alle riunioni di piccoli gruppi. Nel complesso, se nei centri cittadini i soggiorni per svago sono limitati, i dati sono leggermente migliori nelle aree circostanti.

Questo report può fornirti indicazioni utili sul genere di viaggiatori che potresti ricevere nell’immediato futuro: è il momento di sviluppare una strategia di distribuzione mirata a questo tipo di clienti. Il tuo hotel si trova in centro città? Allora pubblicizza le tue soluzioni pensate per le aziende, come le sale conferenze, gli spazi per riunioni e le stanze riservate. Se invece ti trovi in una zona meno centrale, puoi rivolgerti a chi viaggia per piacere con le staycation (articolo in inglese), ovvero delle vacanze vicino casa.

In breve, è essenziale puntare al mercato locale per compensare le perdite.

Comunica in modo empatico

Il marketing e la distribuzione sono due facce delle stessa medaglia, del resto garantirti la massima visibilità su tutti i canali di vendita è imprescindibile se vuoi ricevere più prenotazioni possibili. Far sì che il marketing dei servizi e delle camere sia pertinente e tenga in considerazione i clienti è molto importante, in questo periodo infatti le persone sono spaventate all’idea di prenotare un hotel. Quindi qual è il modo migliore di comunicare con il tuo target durante questa fase?

Come spiegato nell’articolo appena citato, potresti dover riassegnare il tuo budget per la distribuzione e il marketing e concentrarti più sul mercato nazionale per il tuo rilancio. Controllare le tue campagne di marketing digitale e assicurarti che i mercati locali siano il loro target deve essere una delle tue priorità. Rassicura i tuoi ospiti indecisi che sarà tutto pronto per riceverli quando si potrà viaggiare nelle zone vicine in sicurezza. Adotta tecniche di soft-selling per i tuoi hotel locali sui canali diretti, come il metasearch, i social media e il tuo sito web, per mostrare tatto e fornire ispirazioni di viaggio al tuo pubblico. Non dimenticare di aggiungere comunicazioni tempestive sui comportamenti e sulle linee guida per la sicurezza nel rispetto delle direttive governative.

Creare una sezione dedicata sul tuo sito con tutti gli aggiornamenti sulle norme dell’hotel è un’altra ottima idea. In questo modo potrai informare gli ospiti di qualsiasi novità sulle condizioni di prenotazione, come le cancellazioni gratuite o i check-in flessibili.

 

__________

Non perderti i prossimi contenuti che saranno pubblicati sul nostro blog per ripartire al meglio e restare un passo avanti alla concorrenza.

Foto: Mara Conan Design su Unsplash

Lascia un commento