Come promuovere la tua struttura per San Valentino

LinkedIn +

Proprio quando pensavi di poter riprendere un po’ il fiato dopo Natale e Capodanno, ecco che si avvicina la festa più romantica di tutte: San Valentino.

In media, il 17% degli adulti (pagina in inglese) pensa di festeggiare con un bel viaggio in compagnia della sua dolce metà, perciò è di nuovo tempo di rimboccarti le maniche e provare ad attirare l’interesse di questi potenziali ospiti. Ecco qualche consiglio su come mettere in bella mostra la tua struttura.

L’amore è nell’aria

Per far sì che i viaggiatori trovino contenuti adatti a loro, potresti ad esempio personalizzare le tue offerte. Contenuti pertinenti e interessanti possono aiutarti a ottenere i risultati sperati. In più, puoi proporre ai potenziali ospiti le tue offerte per San Valentino durante l’intero percorso di prenotazione: dalla pianificazione del viaggio fino al check-in.

Se non sai cosa promuovere, dai un’occhiata ai punti di forza della tua struttura, soprattutto la posizione. Ovviamente non tutte le strutture possono offrire ai propri ospiti un trattamento spa o una cena per due. Quello che puoi fare, però, è collaborare con le imprese locali che propongono servizi come questi. Collaborare con le attività del posto favorisce lo sviluppo reciproco, oltre a rappresentare un’importante occasione a livello di marketing per te.

D’altra parte, a volte la bellezza sta nella semplicità. Per conquistare gli ospiti basta un dolce fatto in casa, una bottiglia d’acqua in omaggio all’arrivo o l’uso gratuito del minibar: le possibilità sono davvero infinite. Perciò non devi fare altro che liberare la fantasia e offrire ai tuoi ospiti un’esperienza indimenticabile.


Promuovi le tariffe del tuo sito web e ricevi prenotazioni dirette

Scopri di più


Largo all’amore

Dopo che avrai deciso quale sarà la tua offerta per San Valentino, molto probabilmente la promuoverai sui social media.

Se ti rivolgi ai tuoi ospiti passati, le attività di remarketing possono servire a ricordargli che San Valentino è un ottimo motivo per prenotare un altro soggiorno. Ma perché fermarsi qui? Allarga la tua clientela rivolgendoti anche a viaggiatori simili a quelli che hanno già soggiornato nella tua struttura. È più semplice di quanto credi!

Facebook, ad esempio, può aiutarti a configurare un pubblico specifico sulla base della tua clientela, prendendo in esame dati demografici, interessi o posizione. Dopodiché, Facebook mostrerà l’annuncio della tua struttura agli ospiti a cui potrebbe interessare.

Se hai un profilo Instagram, ti consigliamo di provare con i reel: hanno un tasso di coinvolgimento superiore del 22% (pagina in inglese) rispetto ai video standard. E i reel ti danno anche l’opportunità di allargare il tuo campo d’azione all’interno della community di Instagram. Puoi condividere i reel nella sezione del feed, aggiungerli alle tue storie e perfino postarli sulla tua pagina Facebook.

Non dimenticarti poi delle campagne di email marketing: inviando un messaggio di posta elettronica con la tua offerta puoi convincere gli ospiti a scegliere proprio la tua struttura per San Valentino.

E visto che siamo in tema di promozioni, parliamo anche di tempistiche. Quando promuovi la tua offerta per San Valentino online, potresti rivolgerti ai potenziali ospiti che, secondo un’analisi di Google, stanno iniziando a pensare al loro prossimo viaggio. Questa è la fase in cui i viaggiatori cominciano a decidere dove vorrebbero andare e cosa vorrebbero fare. E l’82% di loro non ha ancora prenotato una sistemazione (pagina in inglese), perciò è importante proporgli un’offerta su misura per convincerli a scegliere la tua struttura.

Iniziare a promuovere le tue offerte per San Valentino dai primi di gennaio è un’ottima strategia. Se però vuoi dare un’accelerata al tuo tasso di occupazione in anticipo, potresti cominciare già prima delle festività natalizie.

Gli uomini tendono a spendere di più per San Valentino, perciò potresti promuovere la tua offerta speciale come regalo di Natale per la loro dolce metà. Dopotutto, chi di noi non sogna di trovare un romantico viaggio di coppia sotto l’albero?

Amore a prima vista

Dopo che avrai attirato il loro interesse sui social media, i viaggiatori inizieranno a fare ricerche online per trovare informazioni sulla tua struttura. Indipendentemente dalla pagina su cui cliccheranno, che sia il tuo sito o il tuo profilo su trivago, devi aiutarli a immaginare cosa li aspetta.

Secondo i risultati di uno studio in campo neurologico (pagina in inglese) condotto dalla Michigan State University, la corteccia visiva del cervello, responsabile dell’interpretazione e dell’elaborazione delle informazioni che riceviamo attraverso la vista, è “più potente di quanto si credesse” e può influenzare la nostra capacità decisionale. Di conseguenza, più le tue foto sono pertinenti e di alta qualità, più probabilità hai di attirare l’interesse dei viaggiatori.

Come dovrebbero essere le tue foto?

  • Chiare. Evita gli elementi che possono far risalire a quando è stata scattata la foto e distogliere l’attenzione dal suo focus principale.
  • Nitide. L’ideale è una risoluzione di 2.000 pixel, altrimenti la foto apparirà sfocata.
  • Luminose. Sfrutta la luce naturale approfittando di quella che i fotografi chiamano “l’ora magica”, ovvero poco dopo l’alba o appena prima del tramonto.

Per il tuo profilo su trivago, ti consigliamo di caricare 30 foto di alta qualità che mettano in risalto la tua struttura. Puoi anche usare foto scattate a San Valentino o durante altre festività. Così facendo, i tuoi potenziali ospiti vedranno come si trasforma la struttura tra una stagione e l’altra.

Oltre alle foto, puoi usare il campo della descrizione per inserire qualche dettaglio su come si festeggia San Valentino nella tua struttura.

E per finire…

Stai pensando di promuovere anche delle tariffe speciali sul tuo sito web per San Valentino? Allora ti consigliamo di sponsorizzarle al meglio! Ad esempio, potresti promuovere le tariffe del tuo sito su trivago con Rate Connect. Cliccando sulle tariffe che promuovi su trivago, i potenziali ospiti vengono reindirizzati direttamente al tuo sito web. Inoltre, potrai conservare i dati di prima parte degli ospiti che sono inclusi in ogni prenotazione diretta. Meglio di così…

Foto di Prostock – Studio su Adobe Stock

CONDIVIDI