10 errori comuni da evitare quando crei il tuo programma fedeltà

LinkedIn +

Negli articoli precedenti abbiamo visto cosa contraddistingue un programma fedeltà di successo, ma che dire di quei programmi che non riescono a cogliere nel segno? Gli albergatori che mirano a fidelizzare un maggior numero di clienti, ridurre i costi di marketing e aumentare il fatturato tramite il loro programma fedeltà non devono sapere solo quali elementi includere, ma anche quali errori evitare.

Sono soprattutto gli hotel piccoli e indipendenti a dover fare attenzione: se vogliono che i loro programmi abbiano successo, devono idearli e metterli in pratica in modo impeccabile. Questo non succede invece con le catene, che possono puntare sul fatto di avere più strutture in luoghi diversi per mettere in evidenza i vantaggi offerti dai loro programmi. Continua a leggere per scoprire 10 errori comuni che hanno compromesso il successo di programmi fedeltà dal grande potenziale, e evitali per assicurarti che il tuo sia uno strumento lucrativo per il tuo hotel indipendente.

Trascurare le camere

Che tu abbia un programma fedeltà o no, se le tue camere sono obsolete, è poco probabile che i tuoi ospiti decidano di tornare. Modernizzale mettendo in pratica questi consigli indispensabili ed accessibili. Vuoi aumentare ancora di più il valore delle tue camere? Ecco qualche consiglio per superare le aspettative degli ospiti sui servizi di base.

Puntare tutto solo sui vantaggi economici

Gli ospiti di oggi apprezzano le offerte (sconti, upgrade, notti gratis), ma allo stesso tempo sono alla ricerca di un’esperienza unica. Inizia soddisfacendo le loro aspettative e poi superale per conquistarli del tutto.

Basarsi solo sul passaparola

Creare un programma fedeltà è solo il primo step. Se vuoi che gli ospiti si iscrivano e lo utilizzino, devi assicurarti che sappiano della sua esistenza. Promuovi il tuo programma fedeltà sul tuo sito web, sui social media e, chiaramente, nella tua struttura.

Aggiungere troppi livelli

Se un programma è troppo complesso, per i membri è difficile passare dal livello base a quello più alto. Vai incontro ai viaggiatori scegliendo una struttura semplice, basata su tre livelli.

Includere troppe clausole

Più regole inserisci, più sarà difficile per i tuoi ospiti ottenere dei vantaggi e, di conseguenza, minore sarà il valore che attribuiranno al tuo programma. Specifica chiaramente quali sono i vantaggi offerti e limita il numero di clausole. Solo così riuscirai a coinvolgere i viaggiatori, invece di scoraggiarli.

Dimenticarsi di motivare gli ospiti in qualsiasi livello

Se un ospite non nota dei vantaggi dalla sua iscrizione al tuo programma fedeltà, lo abbandonerà. La chiave è dare ai viaggiatori degli obiettivi precisi da raggiungere fin dall’inizio e in ogni livello, motivandoli a scegliere il tuo hotel ogni volta che ne hanno l’occasione.

Concentrarsi solo sul lungo termine

Una ricompensa di alto valore, come ad esempio una notte gratis o un pacchetto esclusivo, è difficile da ottenere, tranne magari nel caso dei viaggiatori d’affari che soggiornano molto spesso in hotel. Ecco perché questo tipo di vantaggio non è una soluzione efficace per motivare la maggior parte degli ospiti. Qual è allora la strategia giusta? Offrire ai viaggiatori un mix di ricompense a breve e lungo termine.

Trattare le prenotazioni dirette come qualsiasi altra prenotazione

Gli ospiti che prenotano direttamente sono più interessati a fare affari con te che con un sito o un agente esterno. In più, per le loro prenotazioni non devi pagare una commissione. Quindi, invece di trattarli come qualsiasi altro viaggiatore, ringraziali con una ricompensa al loro arrivo. Un drink di benvenuto è un ottimo esempio.

Dimenticarsi di contattare di nuovo gli ospiti

Le persone sono piene d’impegni e possono dimenticarsi facilmente di essersi iscritte a un programma fedeltà, indipendentemente dai suoi vantaggi. Ricorda ai membri del tuo programma quali ricompense possono ottenere inviando loro un’email un mese, due mesi o anche un anno dopo l’ultimo soggiorno.

Dare per scontato i clienti fissi

Gli albergatori vedono tantissime persone diverse nel loro hotel. E se da un lato è una cosa positiva, perché vuol dire che gli affari vanno bene, dall’altro vuol dire anche che quando gli ospiti tornano più di una volta, è difficile accorgersene e riconoscerli. Il problema è che i clienti fissi vogliono essere riconosciuti, perché vogliono sentirsi speciali. Il modo più semplice per riuscirci è prendere nota delle loro preferenze e dei dettagli dei loro soggiorni precedenti con un property management system intelligente. Questo strumento ti aiuterà ad esempio a preparare la loro camera esattamente come desiderano prima ancora che arrivino in hotel.

Il tuo hotel offre già un programma fedeltà? C’è qualche aspetto che gli ospiti apprezzano particolarmente? Raccontacelo nel campo dei commenti in basso.

Competi con i canali di prenotazione

Scopri di più

CONDIVIDI

Lascia un commento