Rivoluziona il tuo hotel con l’Internet delle cose

LinkedIn +

L’Internet delle cose è un concetto che si riferisce alle connessioni wireless tra dispositivi, veicoli, sistemi, edifici e così via, grazie alle quali questi oggetti possono condividere informazioni e dati. Si tratta di una nuova rivoluzione industriale (articolo in inglese), che porta con sé una serie di aspettative e preoccupazioni per i clienti, ma anche di opportunità per la tua attività. Sei consapevole dei continui cambiamenti tecnologici che i tuoi ospiti sperimentano nelle loro case? Sei pronto a offrire ai viaggiatori i nuovi comfort ai quali sono ormai abituati? Leggi questo articolo e scopri una serie di innovazioni che, se applicate alla tua struttura, ti permetteranno di sorprendere i tuoi ospiti e di rendere la tua attività ancora più redditizia.

Molto prima di arrivare in hotel, gli ospiti hanno già aspettative sulla connettività

Immagina che io sia un ospite del tuo hotel. Ecco cosa succede prima del mio arrivo: con un tocco sul mio smartwatch chiamo un taxi, che in cinque minuti è davanti a casa mia. Corro alla porta, senza preoccuparmi di spegnere la luce prima di uscire, tanto in mia assenza si spegnerà da sola e la temperatura verrà portata a un livello di maggiore efficienza energetica.

All’arrivo in aeroporto, passo il banco del check-in e mi dirigo verso i controlli di sicurezza. Basta una scansione veloce del codice QR sul mio smartwatch e ho già fatto. Compro un caffè pagando con il mio smartphone e raggiungo il gate, per poi salire sull’aereo dopo un’altra scansione del mio smartwatch. All’arrivo a destinazione, chiamo un taxi con un tocco sul dispositivo che ho al polso e in pochi minuti mi trovo davanti al tuo hotel.

La mia esperienza di iperconnettività finirà non appena varcherò la soglia della tua struttura? O sarò accolto da un ambiente innovativo, che soddisfa le mie aspettative in termini di convenienza, connettività ed esperienza clienti?

Scopriamo insieme come rispondere alle esigenze dei tuoi ospiti sfruttando appieno le potenzialità di internet.

Check-in e consegna delle chiavi

Nel 2014 sono arrivate le prime chiavi digitali, che permettono agli ospiti di entrare in camera tramite un’app sul cellulare, evitando così di fare la fila alla reception. Quest’innovazione, prima riservata agli hotel più esclusivi, ora è sempre più diffusa. E dato che sono sempre più le case private ad essere accessibili tramite smartphone, un numero crescente di viaggiatori tende a prenotare hotel che offrano la stessa comodità.

La possibilità di accedere alle camere senza bisogno di chiavi non è l’unico vantaggio di questa innovazione: l’intera procedura di check-in viene semplificata e non serve più fare la fila alla reception.

Al WTM di Londra ho incontrato il team di SESAME Technologies (pagina in inglese), una società  specializzata in soluzioni per smartphone rivolte ai viaggiatori digitali. Per sapere di più sulle loro tecnologie innovative e sui vantaggi che possono offrire agli albergatori e ai clienti, guarda questo video (in inglese).

Aria condizionata: croce e delizia dei giorni nostri

L’aria condizionata (report in inglese) è la fonte di maggior consumo energetico in un hotel. Da un lato, deve essere presente per assicurare il comfort dei clienti, ma dall’altro bisogna spegnerla per non sprecare elettricità. Trovare un equilibrio non è facile. Se la priorità sono gli ospiti, non puoi aspettare che siano loro ad accenderla, perché troverebbero un odore di chiuso ogni volta che entrano in camera. Ma se non vuoi sprecare corrente e far aumentare la bolletta a livelli esponenziali, non puoi neanche lasciarla accesa tutto il giorno.

Qual è la soluzione? Un sistema di aria condizionata che si regola in base alla posizione dei clienti. Ora che i dati sulla posizione degli ospiti stanno diventando sempre più accessibili, puoi sapere con facilità quando i viaggiatori torneranno in hotel. Anche se non puoi visualizzare la loro posizione fuori dalla struttura, puoi collegare i loro dispositivi mobili alla camera al momento del check-in; non appena gli ospiti si connetteranno alla rete wireless dell’hotel, il sistema di climatizzazione rileverà la loro presenza.

Puoi programmare l’aria condizionata in modo che si accenda non appena i clienti entrano nella hall; così, quando raggiungeranno la camera, troveranno una temperatura quasi ottimale. Allo stesso modo, quando usciranno dall’hotel e si disconnetteranno dalla rete Wi-Fi, l’aria condizionata tornerà in modalità risparmio energetico.

Connettività del televisore per guardare video in streaming

La cosa più fastidiosa delle camere d’albergo è capire come funziona il televisore. Dove sono i canali che mi interessano? Perché appare quel video pubblicitario ogni volta che accendo la TV? Mi trovo in un posto nuovo, dove magari anche il fuso orario e la lingua sono diversi. Non mi interessa la TV locale; preferisco usare i servizi di streaming che ho sul mio cellulare.

Permettere agli ospiti di connettere tramite wireless i dispositivi per guardare la TV in streaming (articolo in inglese) al televisore della camera è un ottimo modo per dare più valore alle stanze dell’hotel e assicurarti che i clienti si sentano a casa. In questo modo, infatti, non dovranno accontentarsi dei canali locali, né guardare la TV dal piccolo schermo del cellulare, cosa che non solo offrirebbe loro un’esperienza negativa, ma svaluterebbe anche il tuo investimento sul televisore in camera.

Letti “smart” per tutti

I letti Select Comfort, che permettono di regolare la durezza del materasso, sono sul mercato da anni. L’azienda che li produce (pagina in inglese) offre ora una serie di letti “smart” che si connettono al cellulare del cliente e monitorano la qualità del sonno. Ma non solo: si regolano anche automaticamente, e così facendo, come dice lo slogan dei letti Sleep Number, “proteggono il tuo sonno“.

L’elemento più importante di una camera d’albergo è il letto su cui riposano gli ospiti. Sempre più persone scelgono un letto smart per la loro casa, quindi tendono a prenotare hotel che offrano la stessa comodità. Non vorrai mica che i viaggiatori perdano una notte di sonno indisturbato (o la possibilità di registrarne i dati) solo perché sono via da casa? Se potranno programmare i loro letti in base alle preferenze personali, fornire loro la stessa esperienza innovativa a cui sono abituati sarà ancora più semplice.

La luce crea l’atmosfera, ma costa un patrimonio

Alzarsi dal letto per spegnere la luce dopo aver visto la propria serie TV preferita è una seccatura per gli ospiti, così come andare a tentoni al buio per cercare un interruttore nel cuore della notte. Probabilmente, gli ospiti utilizzeranno il loro smartphone come torcia, quindi perché non garantire loro accesso all’interruttore direttamente tramite cellulare?

Un’altra possibilità è la luce con sensore di movimento, che rileva l’attività nella camera e si spegne secondo le necessità. Perché lasciare la luce accesa tutto il giorno se non c’è nessuno nella stanza? Risparmia soldi e corrente elettrica e sorprendi i tuoi ospiti con un sistema d’illuminazione intelligente.

Se non sei ancora pronto ad adottare queste tecnologie wireless connesse ai dispositivi mobili, puoi comunque utilizzare una serie di soluzioni innovative che renderanno la tua struttura più efficiente. Leviton (pagina in inglese), ad esempio, offre varie innovazioni utili, dal sensore che rileva il movimento agli interruttori azionati da chiavi elettroniche. Molte di queste tecnologie rappresentano soluzioni economiche che possono farti risparmiare sulla bolletta e offrire un’esperienza più piacevole ai tuoi ospiti.

Associa subito la tua struttura al tuo profilo trivago

Scopri di più

 


Articoli correlati:

Chatbot: il futuro dei viaggi è social

Ti presento Zoe (in inglese)

7 trend per l’Internet delle cose nell’industria alberghiera (in inglese)

CONDIVIDI

Lascia un commento