Come creare una strategia di distribuzione diversificata per gli hotel indipendenti di piccole e medie dimensioni

La gestione di un hotel richiede un grande sforzo in generale, ma la maggior difficoltà per gli albergatori sembra essere raggiungere i clienti in modo ottimale ed efficiente.

Nell’ultimo periodo, attrarli è diventato ancora più complesso a causa degli sviluppi tecnologici e dei conseguenti cambiamenti nel comportamento e nelle abitudini dei clienti. In questo scenario, gli hotel indipendenti di piccole e medie dimensioni (PMI) sono quelli che hanno subito i contraccolpi più pesanti, soprattutto quando le risorse sono limitate.

Una delle sfide più importanti che gli albergatori del segmento PMI devono affrontare è la distribuzione diversificata. Questo articolo spiega come affrontare questo tema, anche se hai a disposizione budget e personale limitati, usando strumenti irrinunciabili per la distribuzione digitale. Da quelli più semplici, come i siti web e i booking engine, alle soluzioni di marketing più sofisticate tra cui i social media e le email.

 

Partnership con diversi siti di prenotazione (OTA)

La maggior parte dei viaggiatori cerca e prenota gli hotel tramite i siti di prenotazione, che oggi rappresentano il segmento con la crescita più rapida del settore alberghiero.

Avviare una partnership con tali siti sembrerebbe quindi la scelta più ovvia, ma ci sono considerazioni più complesse di cui tenere conto. Gli hotel, specialmente del segmento PMI, solitamente non ottengono risultati ottimali perché devono pagare commissioni molto alte per la gestione delle prenotazioni tramite questi portali.

D’altra parte, una collaborazione con tali siti può diventare davvero proficua se ti concentri sull’ottimizzazione della partnership per garantire il massimo ritorno sugli investimenti. Vediamo come.

  • Prima di tutto, individua i siti di prenotazione particolarmente indicati per la zona e il pubblico a cui ti rivolgi. Se il tuo hotel si trova in una posizione poco nota, puoi cercare siti di prenotazione globali in grado di far emergere sia il tuo hotel sia la destinazione. Molti offrono anche opzioni per fare offerte o per scegliere funzionalità speciali che possono aiutarti a conquistare i primi posti nei risultati di ricerca. Un’ottima possibilità se vuoi attrarre viaggiatori alla ricerca di emozioni e avventura lontano dai classici itinerari. Se invece la tua struttura si trova in un’area turistica con un alto livello di concorrenza, non ti limitare a una partnership con siti di prenotazione globali, ma contatta anche quelli locali.
  • Crea sempre partnership con più siti di prenotazione per ottenere risultati ottimali. Con questo approccio puoi ridurre la dipendenza da un singolo canale e diversificare il tuo portfolio di distribuzione.
  • Confronta e monitora i risultati relativi a più siti di prenotazione e usa i dati per ottimizzare ulteriormente la distribuzione aggiungendo nuovi canali e rimuovendo quelli con prestazioni mediocri.


Vuoi ricevere tutti gli approfondimenti direttamente nella tua casella email?
Iscriviti subito alla nostra newsletter!


Crea il tuo sito web brand.it

I siti di prenotazione sono un canale di distribuzione importante, ma nemmeno lontanamente paragonabile alle prenotazioni dirette. Secondo un report di Kalibri Labs, “le prenotazioni dirette sono ancora le più convenienti per il settore alberghiero perché permettono di guadagnare il 9% in più, o persino il 18% se si prendono in considerazione anche i costi secondari”.

Non c’è bisogno di tecnologie o strumenti sofisticati per ricevere prenotazioni dirette, si può iniziare con un semplice sito web brand.it. Nella prossima sezione ti daremo alcuni consigli per creare il sito web per il brand dell’hotel.

  • Nell’epoca digitale di oggi, il sito web del tuo hotel è la vetrina della tua struttura per i viaggiatori. Deve contenere immagini accattivanti del tuo hotel e della zona circostante, oltre a un elenco delle dotazioni e dei servizi disponibili, che serviranno a suscitare interesse per la tua offerta. Scegli un layout semplice ma di grande effetto e una descrizione coinvolgente che stuzzichi la curiosità degli ospiti e li convinca a prenotare.
  • Quando sviluppi e crei i contenuti del tuo sito web, concentrati sulla sezione “chi siamo” perché è qui che devi raccontare la tua storia: la tua passione per l’ospitalità, i tuoi valori, il tuo passato e perché ci tieni a offrire un trattamento sempre impeccabile ai tuoi ospiti. Senza una storia, il tuo brand non esiste. Anche il logo e la tagline sono un’estensione della tua storia. Cerca di creare un filo conduttore tra tutti questi elementi diversi mentre descrivi la storia del tuo brand.
  • Un altro aspetto chiave del sito web a cui devi prestare particolare attenzione è la CTA (Call To Action) nella home page. È uno degli elementi critici per aumentare le prenotazioni. La scelta più ovvia sarebbe “prenota subito”, ma ti consigliamo di aggiungere un pizzico di creatività per ideare un pulsante CTA più in linea con il tema dell’intero sito web. Assicurati che la tua CTA inizi con un verbo. Cvent suggerisce CTA alternativi, ad esempio “aggiudicati un soggiorno gratuito”, “scopri un mondo di vantaggi” e “scopri di più”.
  • Un booking engine consentirà all’hotel di accettare le prenotazioni dirette online tramite il tuo sito web ufficiale. Usa un booking engine per hotel completamente ottimizzato per offrire ai tuoi ospiti un’esperienza di prenotazione semplice, sicura e immediata.

 

Attira più viaggiatori sul tuo sito web

Ora che hai un fantastico sito web per invogliare chi ti visita online a farlo anche di persona, dobbiamo capire come attrarre i potenziali ospiti su questo sito. Per attirare l’attenzione del tuo pubblico, puoi usare i social media, il metasearch marketing, la Search Engine Optimization (SEO) e molte altre tecniche.

  • Il target per eccellenza degli hotel è senza dubbio quello dei viaggiatori. Ma è importante capire che non esistono canali di social media universali quando si tratta di raggiungere il proprio pubblico di destinazione, perché i vari tipi di viaggiatori possono usare canali diversi.
  • Quando scegli il social media marketing, prova a definire i profili dei tuoi potenziali ospiti e a immaginare su quali canali digitali potrebbero essere più attivi. Ad esempio, se punti a chi viaggia per lavoro o a chi combina affari e svago, la tua strategia dovrebbe includere LinkedIn. Se invece miri a raggiungere famiglie e coppie di millennial, investi maggiormente su Facebook, Twitter, Instagram, Pinterest ed eventualmente su Snapchat. Questo social è l’ideale per rivolgerti anche alla Generazione Alpha che ha ormai un certo peso nelle decisioni familiari relative ai viaggi.
  • Se segui gli accorgimenti SEO corretti sul tuo sito web, puoi garantire la visibilità online del brand del tuo hotel. Oltre alle parole chiave SEO, il testo deve contenere anche URL e title tag. Leggi questo articolo per scoprire come migliorare il posizionamento del tuo sito web nel motore di ricerca e convertire più visitatori in clienti.
  • Un’altra tecnica efficace per attirare i viaggiatori sul tuo sito web è l’iscrizione a un sito di metasearch. Dallo studio condotto da Phocuswright in collaborazione con trivago, Independent Lodging Properties and the Online Marketplace, emerge cheIl livello di soddisfazione per il metasearch come strumento di lavoro è alto, infatti il 42% dei proprietari di sistemazioni indipendenti intende aumentare l’uso di questo canale di distribuzione in futuro”. Il metasearch è una delle migliori soluzioni iniziali che gli hotel del segmento PMI possono adottare per diversificare la distribuzione e ricevere prenotazioni dirette. trivago è un metasearch che può aiutarti a raggiungere milioni di viaggiatori che cercano il proprio alloggio ideale. Registrare la tua proprietà su trivago è facile e gratuito.

 

Valorizza al meglio la tua struttura e ricevi più prenotazioni.

Scopri di più

 

__________

Foto: Stocksnap su Pixabay

Lascia un commento