Ora anche agli ospiti degli hotel di lusso piace la semplicità

LinkedIn +

“Per restare al passo coi tempi, il concetto di lusso deve ridefinirsi. Entro il 2022, l’ospitalità di lusso sarà basata per due terzi sull’esperienza”.

Questa previsione fatta da Barak Hirschowitz, presidente dell’International Luxury Hotel Association (ILHA), e pubblicata all’interno del report sulle tendenze dell’ITB 2017/2018, anticipa un’importante trasformazione in quella che viene definita “ospitalità di lusso”.

Oggi i consumatori più “facoltosi”, specialmente quelli appartenenti alla generazione Millennial, sono “globali, digitali e attenti”, ha detto Hirschowitz. Più che di prodotti, questi ospiti sono alla ricerca di momenti indimenticabili e di esperienze uniche ed esclusive.

Questo cambiamento – da un lato – costringe le catene alberghiere di lusso a rinnovare la propria offerta, e – dall’altro – dà agli hotel che non rientrano nel settore del lusso la possibilità di attirare un nuovo (e più redditizio) segmento di viaggiatori.

Gli ospiti degli hotel di lusso spendono e viaggiano di più ed effettuano più prenotazioni dirette

Il settore dei viaggi di lusso non si sta soltanto ridefinendo, ma sta anche crescendo. L’ILHA prevede una crescita di $1.154 miliardi entro il 2022. Secondo l’associazione americana, inoltre, “i viaggiatori di lusso spendono sei volte di più rispetto agli altri viaggiatori” e viaggiano in media quasi il doppio.

Rispetto ad altri tipi di ospiti, quelli di lusso tendono a effettuare anche più prenotazioni dirette. Il seguente grafico mostra le tendenze di prenotazione di un campione di “viaggiatori di piacere” americani:

un grafico mostra le tendenze delle prenotazioni dirette da parte dei viaggiatori di lussoQuesta tendenza, da parte degli ospiti di lusso, a prenotare direttamente sul sito dell’hotel sottolinea quanto sia importante avere a disposizione un percorso di prenotazione diretta online in grado di generare conversioni.

In un certo senso, questa tendenza dell’ospitalità di lusso sta democratizzando il settore. Tutti gli hotel dovrebbero approfittare di questo cambiamento per ricevere più prenotazioni dirette, aumentare il proprio fatturato e ridurre i costi di commissione. Perciò è importante che sappiano cosa cercano esattamente i viaggiatori di lusso al giorno d’oggi.

Non a caso, l’argomento principale di questo articolo è cosa vogliono oggi gli ospiti degli hotel di lusso? 

In poche parole, un’offerta fantasiosa e sensazionale al tempo stesso. Ecco alcune idee che dimostrano quanto possa essere semplice fasi strada nel settore dell’ospitalità di lusso.

1) Un’esperienza più unica che rara

Per definizione, un’esperienza “unica” deve essere diversa di hotel in hotel. Ad esempio, il The Towers of Waldorf Astoria offre ai suoi ospiti la possibilità di dedicarsi all’apicultura sul terrazzo. Nelle residenze private del Rosewood San Miguel de Allende, invece, ci sono cavalletti e altri supporti e strumenti dedicati agli appassionati di arte.  Di recente, un altro hotel presente su trivago ha proposto come offerta speciale per i suoi ospiti un giro sul dorso di una giraffa!

Oggi per farsi strada nel settore dell’ospitalità di lusso, la creatività conta tanto quanto il capitale a disposizione. Per raggiungere il successo senza spendere una fortuna, gli hotel non devono fare altro che puntare sui propri punti di forza e sfruttare il contesto che li circonda per creare un’esperienza in grado di trasmettere un senso di appartenenza locale e di meraviglia al tempo stesso. Un’ottima idea, ad esempio, è collaborare con imprese locali specializzate nella vendita di servizi e prodotti tipici del posto.


Vuoi ricevere tutti gli approfondimenti direttamente nella tua casella email?
Iscriviti subito alla nostra newsletter!


2) Un regalo di benvenuto personalizzato

L’effetto sorpresa, per quanto possa sembrare un po’ “vecchio stile”, è al centro dell’attuale cambiamento degli standard dell’ospitalità di lusso. Non c’è niente di meglio di un regalo di benvenuto personalizzato per stupire gli ospiti nel momento esatto in cui mettono piede in camera per la prima volta.

Quando si tratta di scegliere questo regalo, le parole chiave sono tipico del posto, stagionale e inatteso. Qualsiasi cosa in grado di far sentire l’ospite speciale aggiunge un tocco di “lusso” alla sua esperienza di soggiorno. Anche se questo qualcosa dovesse essere un semplice bigliettino di benvenuto scritto a mano.

3) Una collezione gratuita di libri e film

Non tutti gli hotel offrono (o sentono l’esigenza di offrire) una raccolta di film on-demand in camera. E non tutti gli ospiti hanno (o vogliono) un account Netflix. Sono tanti i viaggiatori che preferiscono rilassarsi, ad esempio, leggendo un libro.

Una collezione ben rifornita di libri e film messa gratuitamente a disposizione degli ospiti è un’idea – semplice ma elegante – che ogni hotel dovrebbe valutare. Un consiglio per gli hotel abituati ad accogliere ospiti da tutto il mondo: film sottotitolati e libri in inglese (o in varie lingue).

4) Servizi di base e design della camera all’insegna della raffinatezza

Semplicità a volte è sinonimo di eleganza. Per attirare l’interesse dei viaggiatori di lusso, è importante offrire servizi semplici ed eleganti al tempo stesso. Il nostro articolo “Cosa non può mancare in una camera d’hotel secondo i tuoi ospiti” contiene una serie di suggerimenti su come arredare al meglio le camere del tuo hotel senza spendere una fortuna.

Stesso discorso vale per il restyling del design della camera, che consente di aggiungere un tocco di freschezza senza necessariamente dover dilapidare un patrimonio. Se sei in cerca di spunti, dai un’occhiata al nostro articolo “Migliora lo stile delle tue camere in 5 semplici mosse”.

5) Un percorso di prenotazione diretta digitale e lineare

I viaggiatori di lusso – come un po’ tutti i viaggiatori in generale – sono sempre più “digitalizzati”, nel senso che cercano e prenotano hotel online. E come abbiamo già visto, sempre più spesso effettuano prenotazioni dirette.

La buona notizia è che tutti gli hotel possono offrire ai loro ospiti un percorso di prenotazione diretta digitale e lineare. Tutto ciò di cui hanno bisogno è la giusta tecnologia. Gli hotel che utilizzano un booking engine, ad esempio, possono impostare una campagna Rate Connect, che consente ai viaggiatori di effettuare le proprie ricerche su trivago e poi di prenotare direttamente sul sito dell’hotel.

Competi con i canali di prenotazione

Scopri di più

Se vuoi approfondire l’argomento, ti consigliamo di dare un’occhiata anche agli articoli “5 tendenze hotel che stanno trasformando l’esperienza degli ospiti” e “Cosa spinge gli albergatori a tenersi stretti i propri clienti?”.

Come sempre, ci farebbe piacere leggere i tuoi commenti nell’apposita sezione qui sotto. Hai domande, dubbi o suggerimenti per i prossimi articoli? Faccelo sapere!

Foto di Christin Hume su Unsplash

CONDIVIDI

Lascia un commento