3 consigli per convincere i millennial a scegliere il tuo hotel

LinkedIn +

Quando si tratta di promuovere la tua attività alberghiera o il tuo ristorante, parlare dei millennial è inevitabile. Questo gruppo di influenti ventenni e trentenni è esperto di tecnologia, ha un potere d’acquisto di tutto rispetto, ama viaggiare ed è sempre in movimento!

I millennial sono unici nel loro genere: hanno valori diversi rispetto ai loro predecessori e, di conseguenza, le strategie di marketing e i canali pubblicitari tradizionali non li spingono più all’acquisto come facevano invece con la generazione precedente.

Per questo gruppo di persone, quello che conta è vivere esperienze nuove e differenziarsi dagli altri, superare le convenzioni e sentirsi parte di qualcosa di davvero speciale.

Oggi vogliamo darti tre consigli veloci per aiutarti ad entrare in contatto con i millennial e convincerli a scegliere il tuo hotel. Forse ti accorgerai che ne stai già seguendo uno o due senza nemmeno saperlo. Se così fosse, sei sulla strada giusta, ma non è ancora il momento di fermarti: prendi in considerazione le idee suggerite in questo post e perfeziona le tue strategie di marketing.

Punta sui dispositivi mobili

Questo gruppo di viaggiatori se la cava benissimo con la tecnologia, è cresciuto con internet e lo sa usare alla perfezione. I millennial sono gli agenti di viaggio di se stessi e sono sempre in movimento. Quasi la metà di loro usa un dispositivo mobile per effettuare le ricerche quando organizza un viaggio (articolo in inglese) e l’85% di loro ha uno smartphone (articolo in inglese) con il quale rimane in contatto con gli amici, fa foto, usa i social media e fa acquisti.

Per attirare l’attenzione dei millennial devi assicurarti che il tuo sito web e i tuoi profili online funzionino perfettamente sui dispositivi mobili. Inserisci il tuo hotel in piattaforme di prenotazione e metasearch con siti web e app dal design responsivo. In questo modo, i potenziali clienti potranno vedere il tuo profilo indipendentemente dal dispositivo usato per cercare un alloggio. Se vuoi aggiornare anche il sito web della tua struttura e ricorrere a un design più responsivo, chiaro e moderno, dai uno sguardo a qualche software intuitivo come Squarespace.

Ascolta

Rimango sempre sorpresa dal numero di aziende che non usano i social media a loro vantaggio. Questi strumenti si basano su una comunicazione di tipo bidirezionale. Tramite Facebook, Instagram, Snapchat e Twitter gli utenti condividono i loro pensieri, le loro idee e le loro foto con il resto del mondo; se vuoi che il tuo marchio abbia successo, devi #ascoltare le loro conversazioni.

Iscriviti a Mention (sito in inglese) o Google Alerts per ottenere ogni giorno informazioni filtrate per email e risparmiare tempo. Vuoi sapere subito se gli utenti parlano del tuo hotel o della tua azienda di viaggi? Vai su Twitter o Facebook e inserisci il nome della tua attività nelle barre di ricerca dei due social media: ti basteranno pochi secondi per scoprirlo.

Promuovi uno stile di vita, non un prodotto

I millennial non vogliono semplicemente comprare un prodotto, ma vivere delle esperienze memorabili. Vogliono sentirsi parte di qualcosa di speciale e sono sempre alla ricerca di occasioni uniche.

Invece di cercare di convincerli a prenotare una stanza, parlagli della storia, della cultura e di tutto ciò che c’è di unico nella zona della tua struttura. Promuovi uno stile di vita e mostraglielo condividendo sui social media contenuti che li colpiscano, come foto o video del cibo, del panorama e dei suoni del luogo. Una volta che avrai attirato la loro attenzione, non ci metteranno molto ad accorgersi che possono anche prenotare una stanza.

Stai già promuovendo il tuo hotel ai millennial? Scrivilo nel campo dei commenti in basso e raccontaci in che modo entri in contatto con loro.

Competi con i canali di prenotazione

Scopri di più

CONDIVIDI

Lascia un commento